Aspetto e caratteristiche

I colori sgargianti, il carattere mansueto e la facilità di allevamento, rendono il conuro del Sole la specie di conuro più diffusa in Italia. Questo pappagallo è caratterizzato da un vivace piumaggio di colore giallo-arancione su tutto il corpo, mentre le ali, oltre alle due nuance principali, presentano il verde e il blu. Difficile rimanere indifferenti a questo mix di colori accesi e sgargianti! La sua lunghezza è di 30 cm e pesa intorno ai 100 g. Questa specie raggiunge anche i 40 anni di età. Visivamente non è possibile distinguere gli esemplari maschili da quelli femminili.

 

Habitat

Questo pappagallo è originario dell’America Meridionale e più precisamente del Brasile nord-orientale, del Suriname e del Venezuela. L’habitat del conuro del Sole è la foresta amazzonica. Ciò nonostante è stata segnalata una colonia in Florida. Questa specie compare nella lista II del CITES e serve dunque una documentazione CITES oltre all’anellino inamovibile. La cattura indiscriminata e la distruzione del suo habitat naturale hanno reso questo pappagallo una specie da tutelare.

 

Carattere del conuro del sole

Questo pappagallo è famoso per essere chiassoso e rumoroso. Vive in grandi stormi e quindi non avrà timore di socializzare con tutti i membri della famiglia. Essendo molto curioso e un gran giocherellone, si consiglia di mettergli a disposizioni tanti giochi di abilità. Con i bambini va d’accordo anche se bisogna controllarlo per eventuali beccate. Il conuro del Sole vive bene anche con altri pappagalli, come il parrocchetto, ma ovviamente in gabbie separate. Adora il bagnetto e fare grandi volate in casa. Si consiglia di mettere dei rametti e dei giochi all’interno della gabbia per intrattenimento. Nonostante non impari molte parole come altre specie, è un pappagallo molto buffo, simpatico e giocherellone. Ha un carattere molto socievole ed è un grande esploratore (spesso si caccia nei guai in giro per casa). Adora sdraiarsi sulla schiena e dondolare da una corda. Anche se molto affettuoso con tutti i membri della famiglia, se provocato non esita a beccare. Se insicuro, diventa molto fastidioso e rumoroso. Riesce a imitare la voce umana, ma non bene come la cocorita.

 

Cosa mangia

Deve avere un’alimentazione varia, un mix di pellet di qualità, verdura e frutta. Saltuariamente deve mangiare anche semi e frutta secca. Essendo una specie molto curiosa, gradisce assaggiare il vostro cibo, ovviamente non dovete esagerare (è pur sempre un esemplare di piccola taglia). Solitamente non ingrassa, poiché è una specie molto attiva e vivace. Bisogna assicurarsi che abbia delle ore per volare ed esplorare la casa in sicurezza.

 

Riproduzione

Questo pappagallo raggiunge la maturità sessuale intorno a 2-3 anni. Durante la fase di corteggiamento e accoppiamento è molto aggressivo e protettivo verso il nido. La cova dura 26 giorni. Durante la fase di allevamento dei piccoli, è bene integrare l’alimentazione con il pastoncino all’uovo. Lo svezzamento avviene dopo i 3 mesi di vita.

 

Prezzo

Il prezzo di questo esemplare allevato dai genitori è di 150-270€, se allevato a mano è di 250-380€. Si tratta quindi di un pappagallo abbastanza costoso.